I perché dei bimbi per mamme confuse.

Perché l’acqua del mare non finisce mai?

Perché l’acqua del mare non finisce mai?

L’altra volta ci siamo lasciati con una domanda in sospeso, dopo aver capito che la pioggia si forma soprattutto dal mare, ci siamo chiesti come mai il mare, a forza di goccioline che evaporano, non si secchi e diventi come una vasca vuota.

Per rispondere a questo dubbio, iniziamo a pensare a cosa alimenta i mari e gli oceani e fa sì che non si svuotino. Beh, la cosa più ovvia a cui pensare è la pioggia, perché non piove solo sulla terraferma ma anche sul mare. Ma la pioggia che cade sul mare non è abbastanza. E allora cosa manca? Cos’è che porta continuamente acqua al mare? Beh, la risposta è semplice, i fiumi!

I fiumi sono fatti di acqua e corrono tutti verso un mare, o un oceano portando la loro acqua che li alimenta. Ma l’acqua dei fiumi da dove arriva?

Abbiamo detto che piove sia sul mare sia sulla terraferma, quindi anche sui fiumi, ma la maggior parte dell’acqua che va ad ingrossare i fiumi arriva da altre parti, dai ghiacciai sulle montagne e dalle falde sotterranee.

I ghiacciai delle montagne sono formati dalla neve che cade sulle cime dei monti (e quindi da pioggia che essendo molto fredda si è solidificata e trasformata in neve). Quando arriva la stagione calda una parte dei ghiacciai si scioglie e l’acqua che ne deriva scende verso valle formando dei ruscelli che mano a mano diventano sempre più grandi e si trasformano in fiumi.

E adesso proviamo a spiegare cosa sono le falde sotterranee. Quando piove, l’acqua che cade finisce sulla terra e, a poco a poco, viene assorbita e scende sempre più in profondità sotto terra (infatti, dopo un po’ che ha piovuto, il suolo è di nuovo asciutto). Ma fino a dove scende l’acqua? Beh, dovete sapere che la terra non è tutta uguale scendendo in profondità. Ci sono degli strati (che si chiamano permeabili) che lasciano passare l’acqua (che quindi va ancora più in profondità) e degli strati (che invece si chiamano impermeabili) che sono come un ombrello; quando l’acqua li raggiunge non riesce a passare di sotto ma ci scivola sopra.

Quindi l’acqua della pioggia che cade sulla terra inizia a scendere sottoterra attraverso gli strati permeabili, quando poi ne incontra uno impermeabile lo utilizza come scivolo e ci scorre sopra. E dove va a finire? Beh, mano a mano che scorre, incontra altra acqua (che ha seguito un percorso simile in un altro posto) e forma le falde acquifere, che continuano a scivolare sugli strati impermeabili fino a quando non trovano uno sbocco. Di solito questo è il letto di un fiume. I fiumi così riescono a raccogliere tutta l’acqua della pioggia caduta sulla terraferma e la riportano verso il mare.

In pratica si realizza un ciclo di acqua che evapora dal mare, cade dal cielo come pioggia e, dopo un lungo percorso sulla terra, ritorna nel mare. Ecco perché l’acqua del mare non finisce mai!!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati da un *